martedì 13 agosto 2013

Benvenuti nel mio blog

Perché il titolo Discettazioni erranti ?     
  • perché mi piace e, interpretandolo bene, dice molto 
  • discettazioni sembra non essere inflazionato anche se, chiaramente, è utilizzato in qualche altro blog
  • è pertinente a quello che ho in mente di produrre. Infatti discettare (dal latino disceptare) significa “Sforzarsi di trovare il vero disputando”,Disputare, discutere sottilmente”, “Contendere”, anticipando (a chi non mi conosce) il mio gusto per la pura polemica, assolutamente non astiosa. Ci sono arrivato dopo aver analizzato (e scartato) elucubrazioni e dissertazioni, troppo impegnative nonché più comuni
  • solo discettazioni sarebbe stato certamente poco significativo, e probabilmente pretenzioso, quindi cercando un’altra parola - rilevante - sono giunto a errante termine perfettamente appropriato. Infatti racchiude in sé un doppio significato potendo essere riferito sia a chi, come me, "va di qua e di là, un girovago, un errabondo", sia a "chi sbaglia, devia dal vero, si inganna …" ed entrambi calzano a pennello, seppur con una certa ironia 
Di argomenti per le mie discettazioni ne avrò a bizzeffe potendo trovare spunti errando non solo lungo sentieri e strade della penisola e del mondo, ma anche in rete seguendo labili tracce e saltando con disinvoltura da un argomento all'altro spinto da mio inesauribile desiderio di conoscere e dalla mia predisposizione alla serendipity.

In conclusione chi avrà il tempo e la voglia di tornare in questo blog potrà trovare post relativi a escursioni, piante o animali particolari, stili di vita in altri paesi, idee fantasiose e progetti difficilmente realizzabili, segnalazioni di film e libri, idee gastronomiche, curiosità, divagazioni e chi più ne ha più ne metta ….. quindi non potrà mai sapere cosa aspettarsi.

Quello che non troverete mai sono pettegolezzi e critiche sterili, fini a se stesse, senza che proponga un'alternativa o suggerisca azioni da intraprendere.

Discettazioni erranti sarà molto sperimentale in quanto è la mia prima esperienza da blogger e per di più, non essendo un frequentatore abituale di altri blog, non ho modelli precisi da seguire.

5 commenti:

  1. ...ma si posso fare le domande?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se sono pertinenti all'argomento del post certamente sì.

      Elimina
  2. Sono ansioso di leggere le future discettazioni....

    RispondiElimina
  3. Allora una prima domanda per te Giovis .....: come mai sei restio ad accedere al mondo del web 2.0 (facebook, twitter, ecc...?). Non che ne sia particolarmente entusiasta, ma l'incredibile utilità della condivisione in tempo reale di fatti, foto, informazioni me lo ha fatto riscoprire come un potente mezzo bi-direzionale per la comunicazione relativa alle emergenze (prima, durante e dopo se gestite in maniera "ufficiale")....oltre che un simpatico diversivo per condividere (in maniera meno statica di mail e blog) cose, foto e viaggi con persone lontane....tu cosa discetti al riguardo?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Perderei troppo tempo e non è ho molto visto le mie mille attività. Molti hanno bisogno di FB o simili per avere visibilità, io ho un sito ben posizionato (più altri tre), ho solo un omonimo, chi vuole mi trova molto facilmente e mi scrive direttamente.

      Elimina