sabato 24 dicembre 2016

Bufale online: malafede o semplice ignoranza e sciatteria?

Dal grande al piccolo tutto il mondo è paese.

Avrete forse letto della disavventura di Ivanka Trump ...
Non voglio assolutamente entrare nel merito di chi abbia torto e chi ragione, né su come si siano svolti realmente i fatti, ma solo portare l’attenzione sull'evidente discrepanza fra titolo e contenuto delle poche righe connesse.
Leggete il titolo e poi la parte sottolineata in rosso verso il fondo del trafiletto. 
Si tratta di una stessa persona che ha le idee molto confuse o di un titolista che non legge il pezzo e scrive due righe a casaccio?
Da queste contraddizioni conseguono le inutili e infinite polemiche fra persone che, oltre ad essere spesso prevenute, commentano avendo letto solo il titolo e sono "insultate" da quelle che hanno letto anche il resto ...  
Venendo al piccolo, ieri ha attirato la mia attenzione questo titolo apparso su un giornale locale online.
Conoscendo Sorrento come località turistica e tranquilla sono andato a leggere il pezzo e ho scoperto che si trattava della solita bufala per attirare l’attenzione o per denigrare Sorrento (scegliete voi o fate altre ipotesi). Infatti nel testo si contraddice assolutamente quanto annunciato nel titolo. 
Nel caso non conosceste la geografia della provincia di Napoli, faccio presente che Torre del Greco si trova sul litorale vesuviano a 15km da Napoli e 40 da Sorrento e, volendo riferirsi ai tempi di percorrenza della linea della Circumvesuviana, la stazione di via del Monte (Torre del Greco) si trova a 25 minuti da Napoli e 43 da SorrentoInfine i ladri (due e non una “baby gang”) sono saliti e scesi dal treno in quella stazione, quindi non avevano niente a che vedere con Sorrento. 
E allora cosa rimane? Le turiste erano partite da Sorrento! E come logica vuole (ma solo quella perversa del titolista di turno) il crimine è da ubicare a Sorrento e (sottinteso) si incolpa qualche sorrentino. Con questo criterio, a sua discrezione avrebbe anche potuto indicare Castellammare di Stabia o Pompei (fra Sorrento e Torre) o Ercolano o Portici (verso Napoli), tutte più vicine di Sorrento!
Essendo così creativi a avendo tutta questa fantasia perché non si mettono ascrivere fiction invece di diffondere notizie fasulle e fuorvianti?

Chiudo con una esperienza personale. Una dozzina di anni fa, andando ad Amalfi con amici e colleghi di lavoro, caddero alcune pietre sul minivan nel quale viaggiavamo, danneggiando la carrozzeria e rompendo un finestrino. Il giorno dopo su un quotidiano di Salerno venne riportata la notizia con il pulmino ingrandito, maggior numero di passeggeri che nel frattempo erano diventati turisti americani e nome del guidatore errato (ma non il cognome e la ditta) il quale, secondo il “giornalista”, era rimasto ferito, cosa assolutamente non vera in quanto l’unico “danno fisico” lo subii io con un taglietto sul dorso della mano causato da una scheggia di vetro ...
E voi, vi fidate di quanto riportato dai giornali?