venerdì 13 maggio 2016

Spiagge bianche e acque cristalline? Anche a Menorca.

Non si deve per forza andare ai tropici per trovarle. Nel Mediterraneo ce ne sono tante che non hanno niente da invidiare a quelle dei Caraibi o del Mar delle Andamane. Certo la temperatura non è la stessa, ma comunque anche qui vicino a noi si può piacevolmente nuotare molti mesi l’anno.
Sono stato per la terza volta a Menorca (Baleari, Spagna) e anche se ho fatto pochi brevi bagni (l’acqua ad aprile è ancora un po’ freddina per i miei gusti) mi “sono fatto gli occhi” passeggiando lungo i sentieri litoranei della costa meridionale dell’isola. 
Di spiagge e spiaggette nascoste in piccole cale ce ne sono tante, attorno ad alcune si sono sviluppati centri turistici (stagionali) ma molte altre sono raggiungibili solo a piedi.
Il tratto secondo me più bello ed interessante e quello a sud-ovest, attorno Cala Galdana. Non esistendo strade costiere, di lì si può camminare per una quindicina di chilometri verso ovest fino a Son Xoriguer e una decina verso est fino a Sant Tomàs senza incontrare strade né spiagge attrezzate.
   
Cala Macarella
   
Cala Macarelleta
   
Cala en Turqueta
A ponente ci sono la cale Macarella, Macarelleta, en Turqueta, des Talaier e infine le lunghe spiagge di Son Saura. (foto in alto)
A levante Mitjana, Trebalùger, Fustam, Escorxada e infine le spiagge di Binigaus e di Binicodrell prima di quella di Sant Tomàs(foto in basso)
   
 Cala Mitjana
   
 Cala Trebalùger
   
Cala Fustam      e      Cala Escorxada
I dislivelli sono limitati e i sentieri alternano parti esposte al sole ad altre fresche e ombreggiate attraverso pinete e altri alberi e arbusti della macchia mediterranea, tratti su sabbia, su roccia, su terra battuta.
Queste poche foto sono solo un’anticipazione dei vari album che pubblicherò a breve, appena avrò tempo di sceglierle e sistemarle, dopo che avrò terminato con le macro dei fiori ...

Per ora accontentatevi e ... fateci un pensiero.