martedì 21 aprile 2015

Le mappe GioVis ora navigabili con GPS

Al termine di una lunga serie di email per concordare i termini della collaborazione e definire le caratteristiche tecniche dei file e altri dettagli, già da qualche giorno alcune delle mie mappe (ora georeferenziate) sono disponibili (gratuitamente) sul sito www.pdf-maps.com by Avenza, società canadese specializzata in software dedicato alla cartografia.
PDF Maps è un’App cartografica che consente di scaricare cartine per poi utilizzarle offline su dispositivi Apple iOS o Android dei quali utilizza il GPS interno per localizzarvi sulla mappa. Oltre queste funzioni basilari ne offre molte altre, secondarie, che tuttavia possono tornare molto utili (www.pdf-maps.com/about-pdf-maps/). Il catalogo comprende migliaia di carte di vario genere, scala e interesse, in tutto il mondo. L’App è gratuita e la potrete scaricare nella versione iOS o Android (prossimamente sarà disponibile anche quella per Windows) da www.pdf-maps.com. Il sito è solo in inglese, ma basta averne una minima conoscenza o una discreta esperienza con App simili per venire a capo della situazione.
Una volta installata l’App potrete cercare le mappe che vi interessano (Get maps) nella pagina apposita. Similmente a Googlemaps, avrete a disposizione una casella di ricerca e, poco più in basso, vi apparirà l’intero planisfero zoomabile. Avenza propone sia mappe a pagamento che gratuite, ma si può limitare la visualizzazione solo o queste ultime scegliendo l’opzione FREE only. Trovato ciò che vi interessa, vi apparirà subito un’anteprima accompagnata dalla descrizione del territorio e quindi potrete scaricare la cartina vera e propria in alta definizione. Ci sono carte turistiche, tematiche e intere serie di cartografia ufficiale come quella del Paraguay in scala 1:100.000 (ma probabilmente non vi interessa) e quella forse più utile degli Stati Uniti in centinaia e centinaia di fogli 1:24.000.
Torniamo a noi. Al momento, gli escursionisti che vogliono percorrere i sentieri della Penisola Sorrentina, Costiera Amalfitana e Capri, possono scaricare la cartina della parte terminale della Penisola (Punta Campanella, San Costanzo e Jeranto), dell’intera isola di Capri e, anche se meno interessante per i camminatori, il centro storico di Sorrento completo di toponomastica.
Le carte sono sostanzialmente quelle aggiornate al 2015 e già online su www.giovis.com da vari mesi, ma adesso, utilizzando l’App pdf-maps sono navigabili utilizzando semplicemente il GPS del vostro tablet, Smartphone, iPhone e qualunque altro dispositivo con sistema operativo Android o iOS.
Quando vorrete spostarvi nell’area rappresentata accendete il GPS, aprite l’App e le carta. La vostra posizione sarà sempre evidenziata sulla mappa senza che dobbiate connettervi alla rete. Infatti, il servizio fondamentale dell’App si basa semplicemente sull’utilizzo del GPS con lo sfondo della cartina residente sul vostro dispositivo.
Dando il giusto risalto a questa combinazione di un’App con le cartine del territorio (sottolineo che sono entrambe gratuite) potranno essere in tanti a trarne vantaggio. Anche questa volta quelli che possono fare tanto, in particolare nei confronti dei viaggiatori (se qualcuno non se ne fosse ancora accorto il turismo è il volano economico delle Penisola) sono i gestori delle strutture ricettive che per primi dovrebbero attivarsi, ma non dovrebbe mancare il contributo da parte delle Amministrazioni. Chi può (e oltretutto ha interesse) dovrebbe comunicare ai turisti che esiste la possibilità di spostarsi sul territorio limitando i dubbi in merito alle direzioni da prendere. Sui nuovi tabelloni da poco sistemati in tutte le frazioni di Massa Lubrense si è fatto in tempo ad aggiungere i QRcode delle cartine. Si dovrebbe ora provvedere a informare tutti (anche i residenti) di questa nuova possibilità. Può darsi che così si riesca anche a diminuire il numero degli interventi di recupero di escursionisti dispersi.
Alle 11.00 di venerdì 24 aprile, nei locali della Pro Loco di Massa Lubrense, presenterò brevemente l’App pdf-maps e, se necessario, aiuterò gli intervenuti a caricarla sul loro dispositivo iOS o Android. Per allora dovrebbe essere disponibile anche la cartina dell’intero Progetto Tolomeo (itinerari escursionistici di Massa Lubrense e Sorrento) e, se così fosse, sarà possibile effettuare un breve test andando a spasso per le strade di Massa a partire dalla Pro Loco stessa. 

7 commenti:

  1. Complimenti, c'è sempre da imparare da te

    RispondiElimina
  2. ....quindi adesso sono precise le tracce gps...come le carte ????..Oppure possono essere precise lì che non ci sono forti rilievi ???

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un nome (anche fasullo) e un saluto non guasterebbero.
      Comunque, nonostante mi sembra che tu voglia solo fare polemica sterile senza aver capito di cosa si tratti, ti rispondo.
      La posizione GPS continuerà ad essere approssimativa e non è detto che la carta sia perfetta in tutti i punti. Tuttavia con questo sistema (anche con GPS approssimato e carta poco precisa) quelli che non sanno leggere una cartina almeno avranno una vaga idea della zona in cui si trovano e in che direzione stanno andando.
      Consiglio: butta il GPS e impara a leggere la cartina.

      Elimina
  3. Da pochi giorni si è finalmente resa disponibile la release 1.0 per Windows Phone, che sostituisce la versione Beta dei mesi scorsi. L'ho installata sul mio Nokia 950 ed ho scaricato le mappe di Giovis, spero poterla testare a fine mese al rientro a casa.

    RispondiElimina
  4. Il test della versione per Windows Phone ha avuto esito negativo: Avenza Maps versione 1.0.3.84 su smartphone Lumia 950xl, nonostante vari tentativi il software non riesce a rilevare la localizzazione gps del telefono. Non posso escludere che con altri modelli funzioni correttamente, purtroppo sempre più aziende stanno dismettendo la realizzazione e gli aggiornamenti di App per i disposivi mobili Windows, a favore dei ben più diffusi devices con sistema operativo Android o IoS.

    RispondiElimina
  5. Sempre utile!
    grazie a presto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. secondo me meglio buttare le mappe e tenersi il gps. mi ha salvato molte volte senza non avrei potuto. la mappa la devi consultare e si perde tempo il gps ti dice LIVE dove sei..secondo me non c'è storia! ;)

      Elimina